Genova 16154
+39-3930034800
info@stefanoadami.it

Le Tecniche verticali

Uscite di pesca a Genova divertimento professionalità

Fanno parte della famiglia delle tecniche verticali: lo slow pitch jigging, l’inchiku, il kabura, il tenya, il vivo manovrato (o Fireball), ma anche il vertical jigging ed il light jigging.

Durante la nostra battuta di pesca, andremo a sondare vari relitti e secche sommerse per insediare le tipiche prede di queste tecniche: scorfani, tracine, dentici, ricciole, saraghi , orate, naselli, cernie e sugarelli di profondità.

Tutte queste tecniche possono essere combinate a piacere durante la giornata, per avere un’idea un po più precisa di quello che andremo a fare,

abbiamo preparato una scheda per ogni singola tecnica.

Lo Slow Pitch Jigging

Perché slow pitch?

Perché funziona su molte più specie rispetto al jigging tradizionale come grufolatori (tanute , saraghi, Orate, pagelli, occhioni ) e predatori particolari (San Pietro, Scorfani, naselli e sugarelli )

Perché funziona anche in condizioni in cui il vecchio jigging non funzionava (Pesce apatico, corrente elevata, particolari fasi di marea non proprio propizie per l’attività dei nostri amati predatori)

Perché è molto redditizio

Perché è molto meno faticoso

In ultimo, ma molto importante, perché è molto divertente!!!

Perché funziona?

I pesci esca fermi in corrente, fanno movimenti casuali, non ritmici, scattano, si fermano, schizzano in direzioni diverse, specchiano e si lasciano cadere, questo e quello che andremo a ricreare con lo slow pitch.

per saperne di più, vi linkiamo un articolo del nostro capitano: Lo Slow Pitch Jigging

Il Fireball

Il vivo manovrato per eccellenza, è una tecnica ancora un po’ misteriosa, ma estremamente redditizia, noi la pratichiamo da qualche anno, se volete scoprirne di più, venite a provarla con noi!!!

Il Tenya

In liguria il Tenya è sinomimo di ORATE, ma è micidiale per moltissimi tipi di grufolatori, consiste nell’animare un artificiale innescato con un gambero rosa di paranza intero, rimarrete stupiti dalla quantità di pesci e la qualità di pesci che questa tecnica può regalare.

L’Inchiku

E’ una tecnica divertente e non esageratamente impegnativa, per saperne di più, vi linkiamo un articolo del nostro capitano: L’inchiku

Il Kabura

Tecnica a scarroccio molto rilassante, consiste nell’utilizzare un’unica esca di piombo, di forma sferica o simile, dotata di un gonnellino siliconico, che lo rende attrattivo verso i predatori ed i grufolatori, perché lo vedono come un piccolo cefalopode.

Per avere un idea di quello che può accadere in una giornata di tecniche verticali postiamo qui sotto due video, la sorpresa è sempre in agguato

Condividi questo contenuto con: